Descrizione Progetto

Da secoli, nelle diverse culture umane, uomini e donne si dedicano, in varie forme, alla rimozione dei peli corporei che ritengono superflui.

Durata intervento: 10/45 min a seconda delle aree da trattare
Recupero post-trattamento: immediato

QUALI SONO LE ZONE DOVE LA EPILAZIONE E’ PIU’ RICHIESTA?

Attualmente, in occidente, i peli che vengono considerati superflui dalle donne sono i baffetti, quelli sul mento, ascelle, inguine, zone intime ed ano, braccia e gambe, intorno alle areole mammarie ed al centro della pancia. Per gli uomini i peli superflui sono sul petto, sulla schiena e nella zona del collo. Ovviamente la barba è la prima preoccupazione per un uomo, specie in caso soffra di quella condizione patologica chiamata follicolite, l’infezione dei follicoli piliferi.

CHE DIFFERENZA C’E’ TRA DEPILAZIONE ed EPILAZIONE ?

• DEPILAZIONE
la rimozione della parte di pelo che si trova al di sopra del livello della pelle. Comunemente fatta con rasoio o forbice, ma anche con prodotti depilatori chimici ( crema depilatoria o gel ).

• EPILAZIONE
consiste nel togliere il pelo per intero, anche la parte sotto il livello della pelle. Si ottiene con vari metodi come la ceretta, lo sugaring, fili, elettrologia, luce pulsata, dispositivi epilatori e laser. Rientra nella definizione di epilazione anche l’uso della classica pinzetta per i peli.

COSA E’ LA EPILAZIONE LASER ?

La epilazione laser utilizza un particolare energia luminosa che ha come bersaglio i peli; questa luce procede lungo i peli fino a raggiungere il loro follicolo eliminandolo insieme al pelo. Il laser epilatorio è molto preciso nell’agire sui peli perché funziona secondo un principio fisico
chiamato fototermolisi selettiva: ha come target la melanina contenuta nei peli ( la sostanza grazie alla quale i peli sono colorati ) e trasmette calore solo lungo di essi dissolvendoli selettivamente.

CHI E’ UN BUON CANDIDATO PER LA EPILAZIONE LASER ?

La epilazione laser funziona al meglio per le persone che hanno peli di colore scuro e carnagione chiara. Il contrasto tra peli neri e pelle bianca permette al laser di avere la massima efficacia epilatoria. Il laser epilatorio non ha effetto sui peli bianchi o grigi o biondi. Mentre potrebbe avere delle difficoltà sulla carnagione scura.

QUANTE SEDUTE DI EPILAZIONE LASER SONO NECESSARIE ?

Ma se il laser è così efficiente e preciso nell’eliminare i peli superflui, questo vuol dire che basta un’unica seduta, un solo appuntamento, per avere la pelle finalmente senza peli antiestetici, liscia e glabra?

Per farla semplice e breve: NO.

PERCHE’ E’ NECESSARIO RIPETERE L’EPILAZIONE LASER PIU’ VOLTE ?

Rispetto ai peli visibili sulla pelle, c’è un numero tre volte superiore di follicoli piliferi nello strato sottocutaneo. Quindi il laser epilatorio, che ha come target il colore, la melanina, del pelo che è spuntato dalla pelle, potrà agire solo su questi peli visibili. Nel loro ciclo vitale, infatti, i peli attraversano diverse fasi e solo in quella definita Anagen sono sensibili all’azione del laser epilatorio perché la melanina si sta accumulando nel bulbo pilifero ed il pelo sta spuntando dalla pelle.

Quindi la luce laser può utilizzare il pelo superficiale per raggiungere il bulbo pieno di melanina ed eliminarlo completamente.

A prescindere dal momento e dalla zona del corpo, solo il 15-20% dei peli si trovano nella fase Anagen del loro ciclo vitale. Ed è per questo che secondo l’ American Academy of Dermatology ci si può aspettare una riduzione di circa il 10-25% dei peli nella zona trattata la prima volta con epilazione laser.

A seconda del colore e dello spessore del pelo, della zona, del colore della pelle saranno necessarie un numero di sedute diverso. La maggior parte delle persone riesce ad eliminare i peli superflui in un numero di sedute variabile tra 3 e 8 appuntamenti.

OGNI QUANTO TEMPO BISOGNA RIPETERE IL TRATTAMENTO DI EPILAZIONE LASER ?

Nelle zone a crescita veloce come il labbro superiore, quella dei baffetti per intenderci, potrebbe essere necessario fare delle sedute di epilazione laser ogni 4 o 8 settimane; sulla schiena i peli crescono più lentamente e quindi le sedute potrebbero ripetersi anche ogni 12 o 16 settimane.

QUANTO TEMPO DURA LA SEDUTA DI EPILAZIONE LASER ?

A seconda della grandezza dell’area da trattare, ciascun appuntamento di epilazione laser può durare da pochi minuti ad 1 ora e più. Quindi tutto dipende da quante aree hanno bisogno di rimuovere peli e dalla loro estensione.

DOPO UNA SEDUTA DI EPILAZIONE LASER IL RISULTATO SI VEDE SUBITO? I PELI VANNO VIA IMMEDIATAMENTE ?

Alcuni peli possono venire via direttamente durante o immediatamente dopo la seduta di epilazione laser. La maggior parte inizierà a cadere circa due settimane dopo l’applicazione del laser epilatorio.

L’EPILAZIONE LASER E’ VERAMENTE DEFINITIVA ?

Epilazione Definitiva Roma Absolute Health

Per rispondere anche a questa domanda in modo semplice e breve: NO, ma i risultati ottenuti sono più duraturi di qualsiasi altro trattamento per eliminare i peli superflui. Anche dopo un ciclo di epilazione laser che abbia eliminato i peli in eccesso completamente, alcuni follicoli dei peli possono rimanere in una fase di latenza ed essere inattivi per molto tempo, anni. Qualora quindi dei peli dovessero ricrescere, saranno comunque meno numerosi, più chiari e sottili rispetto a prima del ciclo di epilazione laser. Per questo si definisce l’epilazione laser come una procedura PROGRESSIVAMENTE definitiva. Saranno probabilmente necessarie una o due sedute di controllo e follow up, ogni anno o due, per tenere a bada i peli che potrebbero ricrescere.

L’EPILAZIONE LASER E’ SICURA ?

La tecnologia laser per l’eliminazione dei peli in eccesso è stata sperimentata a partire dagli anni sessanta ed è diventata disponibile al pubblico negli anni novanta.
Il primo laser epilatorio è stato approvato dall’ente regolatorio americano FDA nel 1995. Da allora sono stati effettuati milioni di trattamenti in tutto il mondo; nel 2016 l’epilazione laser è stata, come frequenza, la terza procedura di medicina estetica non chirurgica praticata negli stati uniti dove, solo in quell’anno, sono state registrate più di un milione di sedute. L’epilazione laser ha un altissimo gradimento dei pazienti e dei medici estetici. Come per tutte le cose possono esserci dei rischi e dei problemi, che però, nella stragrande maggioranza dei casi, sono temporanei.

COSA FARE PER PREPARARSI ALLA EPILAZIONE LASER ?

La seduta di rimozione dei peli superflui con il laser viene preparata già a casa seguendo dei consigli semplici e facili.

  • Evitare l’esposizione al sole delle zone da epilare da qualche giorno prima. Meglio non trattare pelle abbronzata. Evitare anche i prodotti ( creme o latte o spray ) autoabbronzanti. Fare invece ampio uso di schermo solare ad ampio spettro UVA ed UVB. A volte, in caso di carnagione scura o abbronzatura recente, il medico può prescrive dei prodotti topici per schiarire la pelle da usare qualche settimana prima dell’epilazione laser.
  • Evitare di causare irritazioni sulla pelle che deve essere epilata.
  • Evitare di applicare qualsiasi tipo di prodotto sulla pelle da trattare, per esempio profumo o deodoranti.
  • Non usare altri metodi di epilazione: creme epilatorie, pinzette, ceretta, elettrolisi alterano il follicolo pilifero e non vanno usate da almeno 4 settimane prima della seduta di epilazione laser. E’ invece raccomandato di tagliare i peli indesiderati con il rasoio uno o due giorni prima dell’appuntamento per l’epilazione laser. Questo perché il pelo tagliato da uno o due giorni è visibile sulla pelle e con una direzione abbastanza rettilinea per poter condurre la luce energetica laser fino al bulbo pilifero senza disperdersi come invece accadrebbe con peli troppo lunghi.
  • Se possibile, non assumere farmaci anticoagulanti, tipo l’aspirina o altri antinfiammatori, tutti quelli quindi che fluidifichino il sangue.
  • Informare il medico se ha già utilizzato il laser sulla pelle in passato per epilazione o per altri motivi, con quali risultati ed effetti e se ci sono stati problemi.

QUALI SONO LE CONTROINDICAZIONI ALL’USO DEL LASER EPILATORIO ?

  • In presenza di herpes o comunque di infezioni virali, batteriche o micosi nelle zone da trattare, bisogna assolutamente rimandare l’uso del laser epilatorio fino a completa guarigione della pelle.
  • Informare il medico di tutti i medicinali, anche erbe, che si stanno prendendo. Ci sono infatti molti farmaci sia per bocca che per uso topico ( creme, ecc, ) che contengono delle sostanze fotosensibili, cioè molecole che esposte alla luce ( i raggi UV ultravioletti ), possono causare danni cutanei alterando le cellule della pelle. E’ abbastanza difficile prevedere queste reazioni della pelle al laser. Magari due farmaci, presi singolarmente, non danno problemi ma, utilizzati nello stesso periodo, scatenano problemi alla pelle esposta alla luce laser. Le persone con pelle fotoreattiva hanno una condizione genetica che può essere peggiorata dall’uso di alcuni farmaci; carnagione chiarissima che si brucia alla prima esposizione al sole? E’ facile che sia una pelle geneticamente fotoreattiva e quindi ancora più probabile che alcuni farmaci possano provocare problemi durante la epilazione laser. Questi alcuni dei farmaci da evitare ( link alla domanda POSSO FARE L’EPILAZIONE LASER SE PRENDO DELLE MEDICINE? )
  • Informare il medico se si è sofferto di malattie della pelle, se si ha la tendenza a fare cicatrici o se ha dei cheloidi ( un tipo di cicatrice ipertrofica che supera i margini della ferita iniziale ), se si soffre di epilessia, di diabete, tumore / neoformazioni della pelle.
  • In caso di stato di gravidanza, anche solo possibile, va evitata la epilazione laser della zona pubica, i peli pubici indesiderati.
  • Se i peli in eccesso si trovano in una zona che è stata recentemente trattata con un peeling è meglio attendere almeno un mese dall’ultimo peeling prima di effettuare l’epilazione laser di questa area di pelle.
  • Se si ha una pelle che tende a macchiarsi facilmente ( ipercromie ) è bene evitare di fare epilazione laser.
  • Se la pelle già presenta delle zone con una colorazione più chiara, come nella vitiligine, quindi delle ipopigmentazioni, è possibile che anche le altre zone, normalmente colorate, una volta esposte al laser possano perdere la propria pigmentazione. In questi casi non sottoporsi ad epilazione laser.

POSSO FARE L’EPILAZIONE LASER SE PRENDO DELLE MEDICINE? QUALI FARMACI SONO INCOMPATIBILI CON L’EPILAZIONE LASER?

E’ bene evitare di usare il laser epilatorio per rimuovere i peli superflui se si fa uso di:

  • Prodotti o Medicine per l’ACNE. Capita spesso infatti che alcune creme anti-acne, utilizzate quando ci si espone al sole, possano determinare dei danni alla pelle. La stessa cosa può succedere quando la cute viene sottoposta all’azione del laser epilatorio, soprattutto se si tratta del viso. In questa categoria troviamo i retinoidi ( retinolo, tretinoina, isotretinoina, acido retinoico, vitamina A, ecc. ). E’ bene attendere almeno un mese dalla data dell’ultimo uso di retinoidi prima di sottoporsi a qualsiasi trattamento cutaneo laser, compresa l’epilazione.
  • Terapie farmacologiche antitumorali, per esempio con Fluorouracile o Metotrexato, non sono compatibili con l’epilazione laser.
  • Alcuni farmaci antidepressivi contengono composti fotosensibili che possono reagire in maniera negativa alla luce laser e per questo va valutata attentamente l’opportunità di usare il laser epilatorio mentre si è in cura con medicine come Zoloft ( Sertralina cloridrato ), Prozac ( Fluoxetina ), Zonalon ( Doxepina ), Vivactil ( Protriptilina ), Daparox ( Paroxetina ).
  • Anche negli antistaminici ci possono essere delle molecole fotosensibili e quindi essere incompatibili con l’epilazione laser. La stagione primaverile è di solito quella con più alta incidenza di allergie ( pollini ed altro ), e contemporaneamente la stagione in cui ci si rivolge di più ad un centro medico per l’eliminazione dei peli superflui; evitare di prendere farmaci antistaminici come il Benadryl ( Difenidramina cloridrato ), il Clarityn ( Loratadina ) od il Periactin ( Ciproeptadina Cloridrato ), prima o durante un trattamento di epilazione laser.
  • Molti rimedi erboristici, prodotti fitoterapici e di erboristeria vanno evitati se si vuole fare epilazione laser.
  • I contraccettivi orali potrebbero dare dei problemi se usati durante il periodo dedicato alla rimozione dei peli superflui con il laser.
  • Molti antibiotici sono fotosensibilizzanti e non vanno usati quando ci si debba sottoporre all’epilazione laser.
  • Anche alcune medicine usate dai cardiopatici, persone con problemi di cuore, possono essere pericolose in caso di utilizzo di laser epilatorio.

RISCHI E PROBLEMI LEGATI ALL’ EPILAZIONE LASER

La possibilità di avere problemi in seguito alla rimozione dei peli superflui utilizzando il laser epilatorio, sono legati al tipo di pelle, al tipo e colore dei peli, e soprattutto a quanto si sono seguite le indicazioni e le attenzioni prima e dopo il trattamento. Dopo l’epilazione laser ci si può aspettare irritazione della pelle che generalmente scompare in uno o tre giorni. L’irritazione si può presentare come fastidio, arrossamento e/o gonfiore. Problemi più rari ma più importanti sono la formazione di vesciche, croste, cambiamenti nella levigatezza della pelle, cicatrici, esacerbazione di lesioni da herpes simplex, infezioni. Raramente i peli residui della zona trattata si possono schiarire e quelli adiacenti all’area interessata dalla epilazione laser possono crescere di più del solito dando luogo a quella che viene chiamata ipertricosi paradossa. La pelle esposta al laser epilatorio raramente può diventare più chiara ( specie nelle persone che non evitano l’esposizione solare prima e dopo il trattamento, e nei fototipi più scuri ), oppure scurirsi. Di solito questo cambiamento di colore della pelle è temporaneo ma, a volte, può invece
essere permanente. Per diminuire la frequenza di tutte le evenienze negative possibili elencate prima, è importante seguire tutte le indicazioni pre e post  trattamento epilatorio laser che sono state fornite in questa guida informativa, parlare con il medico che eseguirà il trattamento o sotto la cui direzione avverrà l’epilazione laser per eliminare tutte le cause di problemi su cui si possa intervenire.

L’EPILAZIONE LASER E’ DOLOROSA?

Quando si tolgono i peli superflui con il laser si prova dolore? Generalmente l’epilazione laser è indolore, la sensazione che si prova è descritta spesso come un colpo di elastico sulla pelle. Certo, la sensibilità individuale può variare molto e ci sono delle zone sicuramente più sensibili come il viso e la zona dei baffetti intorno alle labbra, e tutte quelle zone in cui c’è una grande densità di peli superflui. Le apparecchiature laser epilatorie più moderne sono finalmente dotate di un manipolo che viene raffreddato, abbassando la temperatura della zona cutanea da epilare si diminuisce anche il possibile fastidio del laser. In più, nei casi di maggiore sensibilità si può applicare, almeno 45 minuti prima, sulla zona da trattare una crema anestetica topica ed indirizzare sulla cute dove si stanno rimuovendo i peli in eccesso con il laser, un getto d’aria per aumentare dispersione del calore generato dalla luce laser epilatoria.

COSA FARE DOPO L’EPILAZIONE LASER (E COSA NON FARE)

Evitare di esporre le zone trattate al sole, il lettino o le lampade solari, le creme autoabbronzanti. Non depilare ( rasoio, crema depilatoria, ecc ) le zone trattate per 2-3 giorni, evitare anche sfregamenti, massaggi, peeling, indumenti stretti, o condizioni poco igieniche. Per una settimana non fare bagni o docce molto calde, consigliate anche sauna e bagno turco. Idratarsi bevendo molta acqua. Evitare acqua clorata per una settimana, quindi niente piscina. Mantenere pulite le zone interessate, tra un trattamento ed il successivo, utilizzando detergenti delicati e non irritanti. Proteggere la pelle con creme solari ad altro spettro, sia UVA che UVB. Dove utile, usare anche cappelli a falda larga e occhiali, quindi delle protezioni fisiche dal sole. Evitare di usare prodotti decoloranti e sostanza profumate per 1-2 giorni. Solitamente il trattamento di epilazione laser non richiede una vera e propria convalescenza, la pelle della zona trattata potrebbe essere arrossata e gonfia, ma in generale la maggior parte delle persone ritorna subito alla vita di sempre. In caso di problemi è indispensabile contattare il medico che ha effettuato il trattamento di epilazione laser o sotto la cui supervisione è stato utilizzato il laser epilatorio, per avere istruzioni e consigli.

Richiesta informazioni